Alcune informazioni utili per il viaggiatore

 

viaggiatoreE’ pericoloso viaggiare in Israele?
A dispetto delle notizie dei vari mass media Israele è un paese sicuro. A parte il quartiere arabo della città vecchia di Gerusalemme la presenza delle forze dell'ordine è molto discreta. Una cosa un pò difficile da accettare sono i controlli all'ingresso dei centri commerciali, banche, stazioni ferroviarie e automobilistiche e istituzioni varie. Ma in nessun caso la realtà si avvicina minimamente ai numerosi dubbi che il turista tipo si porta dietro. La microcriminalità è praticamente inesistente.

 

airportArrivati in aeroporto - valuta, controlli e mezzi di trasporto
Come in qualsiasi altra parte del mondo i prezzi in aeroporto sono molto più cari che nel resto del paese, ragion per cui è consigliabile cambiare una minima parte di valuta per le prime spese. Controllate il cambio sheqel-euro prima di partire per decidere quanto sia conveniente. Tel Aviv è piena di agenzie di cambio che non prendono commissioni. A scanso di equivoci fatevi scrivere su un foglietto la contropartita in sheqel prima di effettuare la transazione.

Per i controlli in aeroporto è consigliabile presentarsi tre ore prima della partenza soprattutto se i voli sono quelli mattinieri. Oltre alle procedure standard presenti in ogni aeroporto gli israeliani hanno sviluppato un proprio sistema per cercare di aumentare ulteriormente gli standard della sicurezza. Non importa se si tratti di turisti o israeliani ogni passeggero viene sottoposto ad una serie di domande, le più comuni sono: "Come sei arrivato in areoporto? La valigia è sempre stata sotto la tua sorveglianza? Chi l'ha fatta? Hai ricevuto dei regali da portare a casa? Le cose che hai comprato sono state scelte di tua spontanea volontà?" e via andare. A differenza del resto del mondo in Israele non c'è nessun problema nell'imbarcarsi con liquidi, bottiglie d'acqua ecc.

sheruI mezzi di trasporto per arrivare a Tel Aviv dall'aeroporto Ben Gurion possono essere sia treno, sia il taxi (a tariffa fissa), sia lo "sherut", un pulmino di colore giallo che parte non appena si è riempito della sua capienza massima di 15 passeggeri. Per Gerusalemme non esiste una linea ferroviaria ma in alternativa è possibile prendere l'autobus 485. Anche per la capitale israeliana è disponibile sia il servizio dei taxi sia quello dello sherut.

mezzi trasporto

Informazioni generali sui trasporti in Israele
Gli autobus sono la spina dorsale del trasporto pubblico. Le tratte principali sono molto benservite e su tutti gli autobus c'è il wi fi. Vista l'enorme quantità di automezzi in circolazione e gli eterni ingorghi presenti all'entrata delle grandi città i treni sono la soluzione più affidabile, anche se le linee ferroviarie non sono capillari. Per ottimizzare al massimo il tempo a disposizione bisogna sempre prendere in considerazione l'affitto di una macchina, soprattutto per destinazioni come il Mar Morto e la Galilea. E' molto sconsigliato usarla invece a Tel Aviv e Gerusalemme, soprattutto per gli eterni problemi di parcheggio. Le strade sono di ottimo livello e segnalate in tre lingue: ebraico, arabo e inglese. Le macchine con targa israeliana non possono entrare nei territori dell'Autonomia Palestinese tipo Gerico e Betlemme, per motivi assicurativi.
Fate attenzione
: le strade israeliane hanno una conformazione a griglia, quelle che percorrono il paese per il lungo, da nord a sud hanno sempre un numero pari, dispari invece per le strade che attraversano Israele da est a ovest. L'unica autostrada a pagamento è la numero 6, ma visto che non esistono caselli bisogna stare attenti a non imboccarla erroneamente. Bisogna chiedere espressamente all'agenzia di noleggio quale sia il sovrapprezzo per percorrerla.

 

valutaE' costosa la vita in Israele?
Israele, per quanto riguarda la qualità della vita, è un paese a livello occidentale, per cui i prezzi sono conformi a quelli europei ma, rispetto all'Italia sono mediamente più alti di circa il 20%. Di conseguenza, per tutto ciò che riguarda il vitto, i voli e l'alloggio, è indispensabile pianificare il più possibile le spese fondamentali in base al proprio budget.

 

manciaLe mance in Israele
hanno assunto nel tempo una "non indifferente importanza" (leggi l'articolo riportato sul blog)

 

 

Cibo e gastronomia

ciboIsraele è un paese multietnico e si possono trovare tutte le cucine del mondo. Non esiste una vera e propria cucina israeliana, ma piuttosto una fusione di quella mediterranea con altre culture culinarie. In Israele le porzioni sono pantagrueliche, e molte volte possono bastare per due. Ma almeno all'inizio bisogna ordinare separatamente, soprattutto per variare un pò il menù e provare un pò di tutto. Se disponete di un budget contenuto la soluzione ideale è l "hummus", una purea di ceci molto economica che vi terrà sazi fino a cena. Un'altra soluzione è quella di mangiare nei ristoranti orientali (mizrahì in Ebraico) dove con un prezzo relativamente modico si viene serviti da un numero spropositato di antipasti, dai 15 ai 20, più una porzione abbondante di carne alla brace. A Tel Aviv potete provare "The old man and the sea" nella zona di Jaffa; vi consiglio di evitate il ristorante del porto ed di andare in quello più autentico all'interno della parte araba.

Qui di seguito vi invito a dare un'occhiata ad alcune curiosità gastronomiche inserite sul mio blog

telaviv street food

 

Street food

cibo druso

 

Cibo druso

hummus israelian

 

Humus

 

 

E' IMPORTANTE SAPERE (link)

sito dell'ambasciata israeliana in Italia

sito dell'ufficio turistico israeliano

sito dell'ambasciata italiana a Tel Aviv

 

Ulteriori info per il viaggiatore

morasha - informazioni sull'ebraismo

Moked - sito sulla cultura ebraica

Tripadvisor-forum viaggi in Israele

Centro cristiano di informazione 

Sito della Custodia della Terra Santa

Volontariato in kibbutz