ULTIMO AGGIORNAMENTO: 29/11/2021

ATTENZIONE!!! A PARTIRE DA LUNEDI' 29 NOVEMBRE 2021 E PERLOMENO PER I PROSSIMI 14 GIORNI ISRAELE CHIUDE LE PROPRIE FRONTIERE AI TURISTI CAUSA LA  VARIANTE OMICRON

A partire dal 1 novembre 2021, è consentito l’ingresso in Israele, esclusivamente attraverso l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, anche per motivi di turismo, purché il viaggiatore:
1) abbia concluso il proprio ciclo vaccinale da almeno 15 giorni e da non più di 180 giorni al momento dell'uscita dal paese con uno dei vaccini approvati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità;
2) non abbia soggiornato in un Paese considerato ad altro rischio dal Ministero della Salute israeliano nei 14 giorni precedenti l’arrivo in Israele.
Le procedure di ingresso prevedono che il viaggiatore presenti al vettore aereo al momento dell’imbarco:
A) un test PCR negativo effettuato entro le 72 ore dalla partenza o il risultato (in inglese) di un tanpone antigenico effettuato presso un laboratorio autorizzato entro 24 ore dall'imbarco del volo
B) un certificato di vaccinazione o di guarigione conforme a quanto prescritto dalle Autorità israeliane (v. qui);
C) un'assicurazione sanitaria che copra il rischio di malattia da COVID per tutto il periodo di permanenza in Israele. E' consigliabile stampare la clausola dell'assicurazione che specifichi chiaramente la copertura da Covid.
D) la conferma dell’avvenuta compilazione online della dichiarazione di ingresso (c.d. “Entry statement”) reperibile a questo link.
Al riguardo, si segnala che i titolari di “Certificazione verde UE” rilasciata in esito al completamento del ciclo vaccinale, dovranno caricare tale documento nell’apposita sezione dell’“Entry statement” per ricevere al proprio indirizzo mail il “Green pass” israeliano.  
All'arrivo in Israele, sarà altresì obbligatorio sottoporsi in aeroporto a un ulteriore test PCR e rimanere in isolamento fino alla ricezione dell’esito. Il laboratorio che effettua il tampone si impegna a comunicare il risultato entro 24 h. Generalmente arriva entro 12 h. In ogni caso è possibile raggiungere l'albergo e/o il luogo di residenza coi mezzi pubblici.
Infine, nel ricordare che le Autorità israeliane potrebbero modificare ulteriormente le disposizioni relative agli ingressi nel Paese, si raccomanda di monitorare costantemente il sito del Ministero della salute israeliano, cui si rimanda per maggiori informazioni.